Watergas
16-10-2020 / redazione watergas.it

SIT ACQUISISCE LA PORTOGHESE JANZ ED ENTRA NEL BUSINESS DEI CONTATORI D’ACQUA

SIT ACQUISISCE LA PORTOGHESE JANZ ED ENTRA NEL BUSINESS DEI CONTATORI D’ACQUA Federico de’ Stefani(Presidente e AD di SIT): “Puntiamo a sviluppare unpolo internazionale degli smart meters”.

Highlights dell’acquisizione:

  • Janz è un consolidato operatore europeo che produce e commercializza contatori d’acqua volumetrici residenziali;
  • Janz presenta nel 2019 un fatturato di 18,6milioni di euroe un EBITDA di 4,0 milioni, conun tasso medio di crescita negli ultimi 5 anni rispettivamente del 9%e 23%;
  • L’operazione, che prevede l’acquisizione del 100% di Janz, sarà finanziata da una nuova linea di credito che SIT ha ottenuto dalle banche che partecipano al finanziamento in pool in essere;
  • Il valore dell’acquisizione è pari a 28milioni di euro (cash&debt free).

SIT S.p.A., multinazionale quotata in Borsa nel segmento MTA che attraverso le divisioni Heating e Smart Gas Metering crea soluzioni intelligenti per il controllo delle condizioni ambientali e per la misurazione dei consumi, ha siglato un accordo vincolante

La società acquisitaFondata nel 1915 dalla famiglia Janz con sede legale e produttivaa Lisbona (11.000 mq2, 250 dipendenti), la società ha sviluppato un’ampia gamma di contatori meccanici ed in particolare eccelle nella tecnologia metrologica volumetrica con cui non solo equipaggia i propri contatori ma fornisce anche iprincipali operatori del settore. Le vendite hanno raggiunto nel 2019 18,6milioni di euro con un tasso medio di crescita negli ultimi 5 anni pari al 9% grazie alla progressiva espansione internazionale in Europa e in America Latina (Janz è presente in 25 Paesi) e all’introduzione dei contatori smart.Il fatturato2019è stato realizzato per 6,7milioni in Portogallo dove Janz detiene una quota di mercato pari a circa il 50% mentre il rimanente è stato realizzato principalmente in altri paesi dell’Europa per 7,8milioni di euro e in Sud America per circa 2,2 milioni.

L’operazioneIl perimetro dell’acquisizione comprende, oltre al 100% diJanzCGF,ancheuna divisione che si occupa di lavorazioni meccanicheed una quota di partecipazione nella società di distribuzionein Spagna e mercati sud-americanidei prodotti Janz, segmenti che confluiranno in un’unica entità al momento del closing, previsto entro la fine del 2020.

 Il prezzo pattuito, ad esclusione di cassa e debiti finanziari, è pari a circa 28 milioni di euroed èprevisto, inoltre, un earn-outfinoa 0,8 milioni di euro in base al raggiungimento di specifici target nel corso del 2021. La conclusione dell’acquisizione è prevista nel mese di dicembre 2020 ed èsoggetta al soddisfacimento di alcune condizioni, compresol’ottenimento di tutte le approvazioni e autorizzazioni di legge. L’operazione sarà finanziata da una nuova linea di credito che SIT ha ottenuto dalle banche che partecipano al finanziamento in pool in essere.

Razionale –L’operazione è strategica per SIT in quanto permette di valorizzare ulteriormente MeteRSit, la divisione smart metering del Gruppo, applicando al settore acqua il know-how già presente e riconosciuto dal mercato. Con l’acquisizione di Janz, SITamplia il proprio portafoglio prodotti ai contatori d’acqua, un mercato previsto in significativa crescita nei prossimi anni1. In particolare, il segmento dei contatori “smart” crescerà grazie agli ingenti investimenti previsti dalle Utility per ridurre le perdite della rete di distribuzione dell’acqua. Il portafoglio prodotti di Janz verrà ulteriormente sviluppato beneficiando delle tecnologie di misurazione e comunicazione dei dati di consumodi MeteRSit.

“Le competenze ed il know-how che abbiamo sviluppato con i contatori gas, in particolare per quanto riguarda la comunicazione dei contatori con le reti intelligenti, saranno alla base delle sinergie che creeremo con Janz, per accelerare il percorso di crescita nel segmento degli smart water meters” ha dichiarato Federico de’ Stefani, Presidente e Amministratore Delegato di SIT S.p.A.. “L’obiettivo è di costituire un player internazionale nei contatori smart, gas e acqua, che rappresenti una eccellenza nelle tecnologie di misurazionee comunicazione a supporto delle reti delle Utility. Un centro di eccellenza tecnologica made by SIT dedicato allo sviluppo ed alla distribuzione mondiale di contatori intelligenti, forti di competenze certificate e processi avanzati per la misurazione degli elementi energetici a tutela delle risorse naturali”.

Per Manuel Janz, Presidente di BJH, il principale azionista di Janz, “l’eredità sviluppata nel corso di quattro generazioni della famiglia Janz è assicurata in questa transazione, che consentirà all’azienda di espandersi, supportata dal riconosciuto know how di Sit nel settore dello smart metering, area cruciale nel mercato attuale”. Il Gruppo SIT è assistito dallo Studio Legale SAT -Spinazzi Azzarita Troi Genitoe da PLMJ Advogados per gli aspetti legali, da PwC per la due diligence finanziaria, contabile e fiscale. Il team di Oaklins, coordinato dai partner Enrico Arietti eDiogo Torrado ha agito in qualità di advisor finanziario del Gruppo SIT. BJH è stata assistita in questa transazione da Garrigues Portugal.

*******

1Secondo alcune analisi, il tasso di crescita annuale atteso (CAGR) del mercato dello “smart water metering” sarà del 10% nei prossimi 5 anni (cfr. MarketsandMarkets, Agosto 2019), con tre principali aree di crescita: Nord America, Europa ed Asia/Pacific.

_________________

Il Gruppo SIT, attraverso le due divisioni Heating e Smart Gas Metering, crea soluzioni intelligenti per il controllo delle condizioni ambientali e la misurazione dei consumi per un mondo più sostenibile. Multinazionale leader nei mercati di riferimento e quotata nel segmento MTA di Borsa Italiana, SIT vuole essere il principale partner sostenibile di soluzioni per il controllo energetico e climatico a servizio delle aziende clienti, riservando grande attenzione alla sperimentazione e all’utilizzo di gas alternativi a basso impatto ambientale. Il Gruppo è presente con siti produttivi in Italia, Messico, Olanda, Romania, Cina e Tunisia, oltre a disporre diuna struttura commerciale che copre tutti i mercati mondiali di riferimento.

 

 

Fonte notizia

TROVA NEWS


QuickLinks Iscriviti
Advertising