Watergas
29-11-2022 / redazione watergas.it

ITALGAS SI AGGIUDICA LA GESTIONE DEL SERVIZIO GAS NELL’AMBITO TERRITORIALE “LA SPEZIA”

Italgas si aggiudica la gestione del servizio gas nell’Ambito territoriale “La Spezia” Previsti investimenti per circa 230 milioni di euro a beneficio del territorio, con un significativo impatto sul PIL locale. Prevista la creazione nell’indotto di circa 1.900 nuovi posti di lavoro.

La stazione appaltante Comune di La Spezia ha aggiudicato  ufficialmente a Italgas la gara per la gestione del servizio di distribuzione del gas naturale nell’Ambito territoriale “La Spezia”, che comprende il capoluogo e 32 comuni della provincia. 

L’aggiudicazione dell’«Ambito», che attualmente conta circa 110 mila clienti serviti, consente  a Italgas di dare continuità alla gestione del servizio e di contribuire attivamente  all’efficientamento e alla decarbonizzazione dei consumi attraverso investimenti per circa 230  milioni di euro. 

L’importante piano di investimenti sarà in grado di produrre un significativo effetto sul PIL  locale con esiti positivi anche sull’occupazione, grazie alla creazione di circa 1.900 nuovi posti  di lavoro nell’indotto.  

L’estensione del servizio a nuovi territori consentirà inoltre importanti risparmi in bolletta  quantificabili complessivamente, nei 12 anni della concessione, in circa 218 milioni di euro, per  effetto del minor costo del gas naturale rispetto agli altri combustibili oggi utilizzati. Vantaggi  economici a cui si aggiungono anche benefici ambientali calcolati in una riduzione  complessiva delle emissioni in atmosfera di circa 390.000 tonnellate di CO2 e 6.000 tonnellate  di polveri sottili.  

Tra gli interventi previsti nel piano Italgas si segnalano in particolare:  

la posa di circa 400 chilometri di nuove condotte e il potenziamento di circa 40 chilometri  di rete per raggiungere aree non ancora servite, al fine di rendere disponibile il metano a circa 9.000 nuovi clienti; 

il completo ammodernamento di 100 chilometri di reti, oltre 400 impianti intermedi che  saranno dotati di sistemi di monitoraggio e telecontrollo; 

l’ultimazione del piano di sostituzione dei contatori tradizionali con smart meters di  ultima generazione, così che tutti i clienti dell’Ambito ne siano dotati.

Fonte notizia

TROVA NEWS


QuickLinks Iscriviti
Advertising