Watergas
30-11-2022 / redazione watergas.it

PIETRO FIORENTINI ENTRA NEL CAPITALE SOCIALE DI X-NANO, STARTUP CHE APPLICA LE NANOTECNOLOGIE ALL’ENERGIA DI DOMANI

Pietro Fiorentini entra nel capitale sociale di X-nano, startup che applica le nanotecnologie  all’energia di domani Pietro Fiorentini entra nel capitale sociale di X-nano, startup che applica le nanotecnologie all’energia di domani

X-nano è in grado di realizzare nuovi materiali con proprietà inedite, come rivestimenti ceramici dal  comportamento duttile, fondamentali per proteggere metalli in condizioni estreme, o catalizzatori  ingegnerizzati alla nanoscala per incrementare l’efficienza dei processi di conversione elettrochimica  dell’energia. Un know-how applicabile in molte aree della transizione energetica: dallo stoccaggio  energetico nelle batterie, alla produzione di idrogeno verde o turchese, fino ad applicazioni nel  nucleare di nuova generazione.  

“In questi ultimi anni – dichiara Cristiano Nardi, Presidente Esecutivo del Gruppo Pietro Fiorentini – ci stiamo concentrando nella ricerca dei migliori progetti di innovazione tecnologica, per accelerarne  lo sviluppo e l’industrializzazione grazie al nostro know-how in ambito produttivo e manageriale. X nano si inserisce in una serie di operazioni funzionali alle nostre strategie nel campo della transizione  energetica. Questa operazione, in particolare, offrirà opportunità più ampie anche in altri settori  complementari, grazie allo straordinario contenuto tecnologico coperto dai loro brevetti”. 

“Le urgenti sfide della transizione energetica – commenta Paolo Mutti, CEO e cofondatore di X nano – possono essere vinte solo con la forte collaborazione tra l’industria e la ricerca. X-nano è una  dimostrazione di questa necessità e insieme a Pietro Fiorentini vogliamo mettere a terra il potenziale  delle nanotecnologie a beneficio dell’energia di domani”. 

“Nella mia attività di ricerca – aggiunge Fabio Di Fonzo, Presidente, CTO e cofondatore di X-nano – ho sempre perseguito l’obiettivo di facilitare la rivoluzione ecologica nel settore dell’energia tramite lo  sviluppo di materiali ingegnerizzati alla nano-scala. La nostra startup è nata per concretizzare tale  visione e la partnership con Pietro Fiorentini sarà fondamentale per trasformare questo sogno in una  realtà industriale, unico modo per ottenere un reale impatto nella transizione energetica”.

 

Fonte notizia

TROVA NEWS


QuickLinks Iscriviti
Advertising